1

organo musica

ARONESE - 25-07-2022 -- Partirà da Nebbiuno con un concerto dell’organista spagnolo Angel Hortas la nuova edizione degli “Itinerari organistici sul territorio della provincia di Novara” promossa dall’associazione culturale “Sonata Organi” di Arona.


In questo primo appuntamento, presso la chiesa parrocchiale di Nebbiuno, il 31 luglio, con inizio alle ore 17.00, l’organista e direttore di coro e di orchestra Angel Hortas, titolare presso la cattedrale di Jerez de la Frontera, proporrà un viaggio che correrà sempre attorno al parallelismo tra musiche e autori italiani e spagnoli, dal Rinascimento al tardo barocco.


“L’iniziativa degli itinerari organistici” - commenta il direttore artistico di Sonata Organi Christian Tarabbia – “ha negli anni coinvolto molti centri del novarese, ma soprattutto ci ha consentito di far conoscere il repertorio organistico anche in piccoli centri e comunità di solito non coinvolte nel percorso delle rassegne concertistiche. Ci ha consentito di conoscere, valorizzare e tutelare il preziosissimo patrimonio di organi storici di cui il novarese è un esempio di valore internazionale se consideriamo, ad esempio, gli organi ottocenteschi di scuola varesina custoditi nel Vergante e giunti a noi pressochè nelle loro condizioni originali, ma soprattutto ha creato un meccanismo virtuoso che ci consente ogni anno nonostante le sempre crescenti difficoltà di presentare alcuni tra i migliori organisti della scena internazionale. A tal proposito e sempre nell’ottica della valorizzazione del patrimonio organaro, l’organo “Gavinelli” custodito presso la chiesa di Sant’Anna a Bellinzago Novarese, che io stesso inaugurerò con due concerti il 26 e il 27 luglio per festeggiare il termine dei lavori di restauro che lo hanno riportato nelle condizioni originali di fine ‘600, rientrerà in futuro nella nostra programmazione musicale e ci permetterà di aggiungere un altro importante tassello alla nostra già ricca offerta, consegnandoci uno strumento adatto all’esecuzione e all’ascolto della grande letteratura rinascimentale e del barocco italiano.”
Gli itinerari organistici proseguiranno poi come da consuetudine con appuntamenti a Colazza il 17 agosto, a Borgomanero il 27 agosto e si concluderanno con un concerto il 3 settembre presso la parrocchiale di Invorio Superiore, lasciando spazio alla nuova edizione del festival di musica sacra “In concerto sotto la cupola” promosso dai Gaudenziani, che allieterà le domeniche pomeriggio con concerti presso la basilica di San Gaudenzio tutte le domeniche pomeriggio dal 25 settembre al 30 ottobre,
 

Tutti gli appuntamenti saranno ad ingresso gratuito.



Domenica 31 luglio – Nebbiuno, chiesa parrocchiale. Ore 17.00 
Concerto dell’organista spagnolo Angel Hortas, organista titolare e maestro di cappella presso la cattedrale di Jerez de la Frontera.
 


Mercoledì 17 agosto – Colazza, chiesa parrocchiale. Ore 17.00
Concerto dell’organista svedese Fredrik Albertsson, titolare presso la chiesa Sofia Albertina nella città di Landskrona
 


Sabato 27 agosto – Borgomanero, collegiata di San Bartolomeo. Ore 21.00
Concerto dell’organista bergamasco Eugenio Maria Fagiani, Direttore Artistico del Festival Internazionale di Musica d’Organo de La Verna e dal 2016 Artistic Advisor del Terra Sancta Organ Festival, che si svolge in sette nazioni del Medio Oriente, organizzato dalla Custodia di Terra Santa.
 


Sabato 3 settembre – Invorio Superiore, chiesa parrocchiale. Ore 21.00 
Ultimo concerto della rassegna a cura di Viviana Romoli, organista e docente romana attualmente titolare su alcuni degli organi storici del Cadore.
  


Gli “Itinerari organistici” sono stati realizzati grazie al contributo di Fondazione CRT, al sostegno di Paolo Astori srl, Cartiera di Nebbiuno e con il patrocinio dei Comuni di Nebbiuno, Colazza, Invorio e dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Borgomanero.