1

288667071 1195969170802701 1565247965889129090 n

DOMODOSSOLA - 17-06-2022 -- Tutto pronto in città per la prima Notte Gialla, anche il Palazzo di città (vedi foto) è stato addobbato per l'occasione con stendardi gialli, il colore del Carnevale. Il 18 giugno a partire dalle ore 19, Domodossola vivrà il nuovo evento che il Comitato Carnevale Pulenta e Sciriuii ha deciso di organizzare in occasione della Festa Patronale. Saranno coinvolte principalmente quattro piazze: piazza Mercato, piazza di Palazzo San Francesco, piazza Repubblica dell'Ossola, la nuovissima piazza Tibaldi.
La Notte Gialla prevede un percorso gastronomico con un biglietto unico al costo di 15 euro (1500 i ticket disponibili in vendita in Piazza Mercato) che include un antipasto, in piazza san Francesco; polenta e salsiccia, in piazza Municipio; formaggi in piazza Tibaldi e dolci in piazza Mellerio; insomma, una sorta di percorso all'interno del borgo della cultura.
Nelle quattro piazze coinvolte ci saranno quattro generi musicali diversi: la discoteca, il latino americano, musica dal vivo e le fisarmoniche ossolane. Ci sarà inoltre in piazza Rovereto un'area per i bambini e come novità, il bar del Carnevale allestito sotto i portici del Teatro Galletti con la collaborazione dei ragazzi dello Spatash della Sagra della Patata.

I biglietti acquistabili solo presso la cassa del Comitato in Piazza Mercato sabato 18 giugno dalle ore 18:00 alle ore 21:00 o fino esaurimento ingressi di 1500 persone. Degustazione dalle ore 19:00 alle ore 22:00

A latere dell'evento dalle ore 21 nella Chiesa dei Santi Gervasio e Protasio si terrà il concerto inaugurale per il restauro del presbiterio della Collegiata. La serata ha inizio ore 21 con il concerto dell'orchestra da camera della Cappella Musicale del Sacro Monte Calvario, con la Corale di calice ed il soprano Eva Corbetta. Dirige il Maestro Anselmo Quartagno. In programma musiche di Mozart e interventi teatrali a cura della Compagnia Dellozio. Sarà presente il vescovo Brambailla e per la Soprintendenza l'architetto Ferrante.

Foto: via FB