1

Novara Dance Experience festival

NOVARA- 06-06-2022--  Cinque giornate all’insegna dell’eccellenza per celebrare la danza con la partecipazione dei grandi protagonisti della scena nazionale e internazionale: la quarta imperdibile edizione del Novara Dance Experience torna al Teatro Coccia dal 21 al 25 giugno. È realizzato in collaborazione con il Comune di Novara, in co-produzione con il Teatro Coccia a favore della LILT Novara Onlus, lega italiana per la lotta contro i tumori.

Dichiara Francesco Borelli direttore artistico e anima del Festival: “Come ogni anno, abbiamo alzato l’asticella, con la determinazione e la dedizione che i ballerini conoscono bene. La giuria sarà ancor più internazionale con e per la voglia di volersi confrontare a livelli sempre più alti, ampliando le vedute, con l’obiettivo di dare ai ragazzi la possibilità di mettersi alla prova e in evidenza, con i più grandi della danza”.  

Il progetto nato dalla volontà dell’Associazione Dance Hall per promuovere e diffondere la cultura della danza e dell’arte coreutica, porterà nella città di Novara i più grandi nomi della danza nazionale e internazionale. Il Festival prevede differenti fasi: concorsi, open class e gran galà di chiusura. I concorsi si terranno il 21 e il 22 giugno con una distinzione tra danza moderna e danza contemporanea, danza classica e danze di carattere e due differenti giurie. Anna Maria Prina, già direttrice della scuola di ballo del Teatro alla Scala, presiederà in quanto madrina del concorso, le giurie di danza classica e di danza moderna. Giuria danza moderna e danza contemporanea – 21 giugno – Renato Zanella, direttore artistico del Balletto Nazionale Sloveno di Lubiana, Mauro Astolfi, direttore artistico della Spellbound Contemporary Ballet e coreografo internazionale, Emilio Calcagno, direttore Pole Danse Opéra Grand Avignon, Sveva Berti, direttrice della compagnia Aterballetto, Fabrizio Monteverde, coreografo di fama internazionale, Richard Wherlock, direttore Ballett Basel. Giuria danza classica e danze di carattere – 22 giugno - Laura Comi, direttrice della scuola di ballo del Teatro dell’Opera di Roma, Marc Ribaud, ballet master dello Stuttgard Ballet, Ovidiu Dragoman, direttore generale Sibiu Ballet Theatre, Jan Broeckx, direttore Accademia di Monaco di Baviera, Michele Politi, maître de ballet e professore di danza, Marta Bustamante, direttrice dello Jove Ballet de Catalunya. Tra il 23 e il 25 giugno si terranno una serie di masterclass di danza classica, danza moderna e danza contemporanea con Laura Comi e Marc Ribaud per la danza classica, Mauro Astolfi e Fabrizio Monteverde per la danza contemporanea, Fabrizio Mainini per la danza moderna.

Il 25 giugno alle 21, al Teatro Coccia, avrà luogo il Gran Gala di chiusura che, come gli scorsi anni, vedrà la partecipazione di prestigiosi ospiti: Lucia Lacarra, Matthew Golding, Anbeta Toromani, Alessandro Macario, Mauro Astolfi, Martina Arduino e Marco Agostino primi ballerini del Teatro alla Scala di Milano, Kristina Grigorova alcuni dei giurati dei concorsi e moltissimi altri. Camilla Cerulli e Rinaldo Venuti, solisti del Teatro alla Scala, si esibiranno su Con/Tatto, coreografia del Maestro Kristian Cellini creata appositamente per la serata e Giuliana Mele e Maria Cossu della Compagnia Spellbound Contemporary Ballet danzeranno su una creazione del Maestro Mauro Astolfi in prima nazionale. Durante la serata di Gala verranno consegnati dei premi alla carriera, uno dei quali ad Amedeo Amodio, coreografo di fama internazionale e a Oriella Dorella, étoile del Teatro alla Scala di Milano.

Conclude Francesco Borelli: “Il gran Galà è la serata in cui confluiscono tutte le emozioni: è l’incontro di quella che ormai è “una grande famiglia”, un intreccio di affetti, sinergie. È difficile trovare le parole per descrivere qualcosa di così unico, dove il lavoro intenso di un anno intero si manifesta nei sorrisi, negli abbracci, nella commozione di tutti. Non si può descrivere, perché è un sogno ed i sogni vanno vissuti”.

Dal 2019 sono stati consegnati premi alla carriera a Carla Fracci, Lorella Cuccarini, Anna Maria Prina, Lucia Lacarra e Luciana Savignano.

In foto la consegna del premio alla carriera a Carla Fracci nell'edizione 2019.