1

IMG 20211204 144233

MACUGNAGA - 06-12-2021 - I miniatori e i vigili del fuoco della Valle Anzasca hanno festeggiato la patrona, Santa Barbara. A Macugnaga, nella miniera di Pestarena, domenica pomeriggio s'è svolta la consueta messa celebrata da Don Maurizio nella cornice del antro di accesso al Pozzo Maggiore, messa che si è conclusa con la lettura della Preghiera a Santa Barbara.
Come apprendiamo dagli amici de La Valle del Rosa, alla fine della celebrazione c'è stato un ricordo a favore di Marino Bettoni, l’abitante più anziano di Macugnaga, dei sindaci di Macugnaga, Ceppo Morelli e Vanzone con San Carlo presenti alla celebrazione, del Sig. Scandroglio che ha realizzato il Presepe alla Polveriera e del direttore delle Miniere di Gondo.
Presenti molti cittadini di Macugnaga, turisti, i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Macugnaga e i Figli della Miniera di Pestarena, con il Presidente Vincenzo Nanni che ha fatto gli onori di casa con un commovente ricordo.
Anche a Ceppo Morelli, al Ribasso del Morghen, alle vecchie miniere aurifere sfruttate dalla società Ammi fino agli anni '60, è stata celebrata Santa Barbara.
Alle ore 10.30 la santa messa celebrata da don Maurizio Midali alla presenza del direttore delle miniere d' oro di Gondo (svizzera), Rolf Gruber e di un discreto numero di persone nonostante il freddo persistente; al termine della funzione ha preso la parola Vincenzo Nanni, presidente dell’associazione i Figli della Miniera organizzatrice dell'evento, il quale ha ricordato il duro lavoro dentro le viscere della terra in questo "luogo della memoria", così come vorrebbe fosse chiamato.
Per terminare la distribuzione del giornale annuale a numero unico, il Foglio d'oro, dedicato a fatti e vicende minerarie del territorio ed il rinnovato appuntamento al prossimo anno. Una messa celebrata da don Fabrizio Cammelli, la processione sino al monumento dei minatori, la riffa finale e la merenda hanno invece caratterizzato la celebrazioni a Barzona.
QUI LA FOTOGALLERY DI PESTARENA
QUI LA FOTOGALLERY DI CEPPO MORELLI

QUI LA FOTGALLERY DI BARZONA