1

rossi traveller soms

DOMODOSSOLA- 14-11-2021-- Ha preso il via ieri sera, presso la sede della Soms domese, un ciclo di serate dedicate al tema dei viaggi. Protagonista la "solo traveller" ossolana Francesca Rossi, che con i suoi 14000 followers della pagina Instagram, "Francisporelmundo", condivide esperienze di viaggi verso rotte mai turistiche o banali ( ben 54 i paesi del mondo visitati).

 

In dialogo con Eleonora Pesenti, che accompagnò Francesca durante la presentazione del suo libro fotografico " O come Ossolani" alla scorsa Fabbrica di Carta di Villadossola, la viaggiatrice originaria di Vagna ha raccontato al pubblico presente in sala, le emozioni provate durante il viaggio in Estonia, compiuto nell'agosto 2021. A bordo di una Fiat 500, la ventottenne ha percorso migliaia di km e in cinque giorni dopo varie tappe ha raggiunto Narva, città di confine, una sorta di enclave russa all'interno dell' Unione Europea, mentre parte del viaggio di ritorno è stato fatto in compagnia di un altro viaggiatore. Poco più del 50 % degli abitanti di Narva ha la cittadinanza estone mentre la restante percentuale è rappresentata da cittadini russi. Francesca ha spiegato che questa cittadina che conta 60000 abitanti potrebbe risultare agli occhi della maggior parte delle persone come un luogo grigio e nostalgico, con il sapore delle classiche città post sovietiche: ma in pochi posti al mondo si scontrano due ideologie così contrastanti, l' Unione Europea da una parte e la Grande Madrepatria Russa dall'altra.

 

Ma è la grande umanità dei suoi abitanti che l' ha conquistata, la loro accoglienza e curiosità verso gli stranieri, il valore della famiglia o dell'amicizia, così forte e radicato : " i russi ci adorano, basti pensare alla ventata d'aria fresca portata negli anni Ottanta dalla musica leggera italiana. Il governo sovietico decise di trasmettere alcuni spezzoni del Festival di Sanremo, con le canzoni di Al Bano e Toto Cutugno e da lì scoppiò l' Italomania." Il soggiorno di Francesca è durato circa un mese, e l'emozione di passare il confine non la provava da parecchio tempo, soprattutto in un periodo storico come quello che stiamo vivendo.
Tra poco più di un mese Francesca partirà invece alla volta dell' Ucraina, dove a Krakov, città di confine, perfezionerà la lingua e la cultura russa, da lei tanto amata.


Soddisfatto della serata anche Riccardo Vespa, presidente della Soms di Domodossola, che ospiterà anche i prossimi appuntamenti: il 15 gennaio sempre alle ore 21 Francesca condurrà il pubblico in Corea del Nord attraverso i suoi racconti e i suoi video.

63895282-FCD6-4CA5-8623-1E0D663A3950.jpeg32FA737C-173F-4AE4-BB53-BB62D847835C.jpeg4687D308-1165-45EB-87DF-2A451A7AFA4E.jpegE8186E61-9BAA-4D90-A8DA-01EBAC96D9EA.jpeg93909D9F-B020-4A54-A215-B7C68266BACC.jpeg