1

vigezzo Noha Presentazione SMM 20 10 2021 17

VIGEZZO- 20-10-2021--L'Unione Montana della Valle Vigezzo ha presentato oggi alla stampa il progetto di valorizzazione delle stazioni sciistiche della valle e di rilancio dell'intero comprensorio turistico: “Si tratta di un progetto condiviso di fondamentale importanza per la valorizzazione futura della Valle Vigezzo. – ha dichiarato il Presidente dell'Unione Montana, Paolo GiovanolaSono investimenti che premiano la nostra visione e permettono al comprensorio sciistico di crescere e contribuiscono ad uno sviluppo sostenibile e moderno della valle”.

 

"Siamo qui oggi per scrivere una pagina storica della transizione energetica, frutto di investimenti privati e della intraprendenza di un territorio periferico, ma visionario. – ha dichiarato il Presidente della Regione
Piemonte, Alberto Cirio a margine della inaugurazione della rete di colonnine elettriche Sono particolarmente felice che l'avvio del progetto Atlante si affianchi allapresentazione delle fasi operative di sviluppo e rilancio della Valle Vigezzo e delle sue stazioni sciistiche.  Raccolgo l'appello del Sindaco di Santa Maria Maggiore: la Regione c'è ed è pronta a lavorare da subito per garantire l'assegnazione delle risorse per proseguire nella valorizzazione della vallata, daremo gambe alle vostre idee e ai vostri progetti”.

 

Sandra Garavaglia, vice sindaco di Santa Maria Maggiore, e Luca Mantovani, AD di Vigezzo&Friends, hanno presentato i dettagli del piano di sviluppo che ha già coinvolto le strutture del Centro del Fondo e della Piana di Vigezzo. In una logica di piena sostenibilità ambientale ci siamo dati un obiettivo importante, ovvero potenziare il turismo estivo e invernale, con una strategia ben precisa, – afferma Sandra Garavaglia – puntando su investimenti strutturali per il Centro del Fondo e per la Piana di Vigezzo e sulla mobilità dolce e sostenibile per collegarci all'asse dell'alta velocità del Gottardo e del Sempione. La Ferrovia Vigezzina-Centovalli diventa così un tratto di unione fondamentale e le importanti azioni già messe in campo nei comprensori sciistici ci permettono di integrare perfettamente offerta turistica e sostenibilità ambientale. Grazie al progetto Interreg PAES CH.IT. possiamo oggi investire ancora di più sulla sinergia tra la linea panoramica della Vigezzina e gli impianti a fune, sulla creazione di pacchetti turistici e itinerari pedonali che uniscano i due mezzi di trasporto e sulla promozione della nostra offerta turistica”.

 

Intervento simbolico e rappresentativo di questa fase è certamente l'illuminazione 100% green della nostra cabinovia – spiega Luca Mantovani – che ci consentirà di far girare il nostro impianto anche nelle ore serali e in piena sicurezza. Ma anche la creazione di 300 km di piste ciclabili e di downhill, la ristrutturazione delle strutture esistenti e il potenziamento dei nostri mezzi sono stati investimenti fondamentali degli ultimi tre anni resi possibili grazie all'accordo di programma con la Regione Piemonte e all'Interreg PAES CH.IT. E poi ci sono i nostri sogni: creare due nuove seggiovie che ci consentano di ampliare l'area sciabile, migliorare l'operatività delle nostre scuole sci, creare un bacino di accumulo per l'innevamento, potenziare la ricettività in quota e realizzare nuovi trail, anche per principianti”.