1

ciolina toceno

TOCENO- 29-08-2021-- Ieri sera il comune di Toceno ha celebrato la figura di Giovanni Battista Ciolina. In onore del pittore tocenese, l'omonima Fondazione e il Comune natio hanno realizzato un'installazione all'interno del percorso museale all'aperto che é stato inaugurato all'inizio di questa estate.

 

Il progetto é stato curato dall'architetto Paolo Volorio. "Per noi tocenesi è sempre stato motivo di orgoglio aver dato i natali a un così prestigioso artista ed è per questo che oggi siamo felicissimi di poter aggiungere al punto numero 14 del nostro percorso storico, nella piazzetta di via Cazzini, la stupenda riproduzione del " Ritorno dall'Alpe" ha detto, nel suo intervento in casa parrocchiale, il sindaco Tiziano Ferraris. Il primo cittadino ha poi ringraziato gli insegnanti , gli alunni e gli alpigiani di Toceno che nell'anno scolastico ‪1999-2000‬ realizzarono un volume ricordo dal titolo " Come gli alpigiani di Toceno caricavano l'Alpe" .

 

L'installazione collocata nella piazzetta di via Cazzini è appunto la riproduzione del noto dipinto " Il ritorno dall'Alpe" di Giovanni Battista Ciolina, opera imponente di sette metri quadri di superficie, commissionata nel 1920 da Gianni Caproni, pioniere dell'industria aeronautica italiana e assiduo frequentatore della villeggiatura tocenese di inizio Novecento. Il quadro, dai toni autunnali, restituisce una tipica immagine della vita vigezzina, familiare all'artista, quella della discesa dall'alpeggio dei montanari con gli animali alla fine dell'estate. La strada rappresentata è quella che da Arvogno arriva a Toceno. Il dipinto originale, 300 X 250 cm è esposto a Tortona all'interno del Museo " Il Divisionismo" Pinacoteca Fondazione C.R. Tortona ( AL) che ne detiene la proprietà.


"La Fondazione Ciolina ha voluto ricordare l' attaccamento e il senso di appartenenza alla comunità tocenese della famiglia Ciolina che è presente da più di cinquecento anni donando l' installazione che rappresenta la storia della comunità " ha detto Dario Ciolina, presidente della Fondazione Ciolina e nipote del pittore.
" Questa installazione nasce con l'idea di dare un segno forte di memoria a Toceno di questo suo grande esponente che ha ancora bisogno secondo me di essere rigorosamente rivalutato per quello che è il suo apporto nell'ambito della storia dell'arte tra Ottocento e Novecento" ha spiegato Paolo Volorio intervistato con Dario Ciolina proprio davanti all'abitazione del grande pittore ieri celebrato.

Elisa Pozzoli