1

Schermata 2021 08 08 alle 09.09.47

LOCARNO- 08-08-2021-- Immergersi nell'atmosfera elettrizzante di un Festival del cinema, a un'ora di macchina da Domodossola ( o per chi volesse essere più "green" , servendosi del treno della Vigezzina). Il Locarno Film Festival, in programma in questi giorni nella cittadina elvetica che si affaccia sul lago Maggiore, regala come sempre piacevoli emozioni.

 

Dopo due anni di stop dall'ultima proiezione in Piazza Grande, finalmente dal 4 agosto riecco gli incontri in presenza, in veri spazi umani ed artistici, le prime mondiali, le retrospettive, i red carpet, i registi, le star del firmamento cinematografico mondiale, i divi in divenire, e tutto il mondo che ruota loro intorno, ovvero giornalisti accreditati, fotografi, cameramen, operatori, comparse, o semplici appassionati cinefili.


Con Marco Solari, presidente, Giona A. Nazzaro, direttore artistico e Raphaël Brunschwig, direttore operativo, il Leopardo, simbolo del festival è tornato in città, come sempre in grande stile. Fino al 14 agosto Locarno vive di cinema: una bella boccata d'ossigeno anche per il settore del turismo. Ieri mattina, presso lo spazio la Rotonda by la Mobiliare si è tenuta una conversazione con l'attrice di origine polacca Kasia Smutniak, premiata con il Leopard Club Award, venerdì sera in Piazza Grande. La Smutniak intervistata da Piera Detassis, presidente dell'Accademia dei David di Donatello, ha raccontato la sua vita, divisa tra famiglia, set e progetti futuri, nonché impegno umanitario che l'ha portata a realizzare con l'associazione Pietro Taricone, una scuola nella regione tibetana del Mustang.

 

Al Festival di Locarno per la proiezione in Piazza Grande, l'attrice ha scelto di portare un film molto importante per lei: "Nelle tue mani " di Peter Del Monte, regista scomparso lo scorso maggio.
Un'altra bellissima, Letitia Casta, è stata premiata all'apertura il 4 agosto sul palco in Piazza Grande con l'Excellence Award Davide Campari e giovedì, a sorpresa, ha fatto la sua apparizione al Festival anche Rupert Everett, tra gli interpreti di " She Will" della debuttante Charlotte Colbert, opera prima presentata a Locarno. Assieme al Festival di Cannes, Berlino e Venezia, il Locarno Film Festival si riconferma attraverso i suoi settantaquattro anni di storia, un evento davvero da non perdere.

Elisa Pozzoli