1

Baricco

STRESA - 23-07-2021 - Declina verso il finale la prima parte dello Stresa Festival 2021, edizione numero 60 della rassegna che come ormai consuetudine vuole, a luglio offre al pubblico un programma con maggiori contaminazioni rispetto a quello più rigorosamente classico di agosto. E a proposito di altri suoni stasera sul lungolago di Stresa sono di scena le parole. Le parole di Dante, la musicalità e il ritmo delle sue terzine "letti" da Alessandro Bricco, un omaggio di senso ma anche di suoni quello reso dallo scrittore torinese per celebrare i 700 anni dalla morte del sommo poeta.
Autore dei celeberrimi Castelli di Rabbia, Oceano Mare, City, Novecento, Alessandro Baricco con la musica flirta da tempo: studia pianoforte al conservatorio, è critico musicale (esordisce con un libro su Rossini). È inoltre regista, drammaturgo, autore e conduttore di trasmissioni radiofoniche e televisive tra le quali una dedicata al mondo della liric. Dunque non “solo” di letture di Dante si tratterà in questo appuntamento con il pubblico.
Si legge nella presentazione: "Visto che sono in molti, quest’anno, a leggere Dante in pubblico, Alessandro Baricco proverà a leggere Dante col pubblico. Un’oretta di lezione, per apprendere tre, quattro regolette, e poi si suonerà ad alta voce, tutti insieme, qualche sonetto di Dante o addirittura un passo della Divina Commedia. Volendo si può anche solo stare ad ascoltare, ma è più divertente se ci si siede davanti e si suona con gli altri".

L’inizio dello spettacolo di Baricco programmato alle 21 è stato anticipato alle 20.
Chi ha già acquistato il biglietto è pregato di contattare la biglietteria per eventuali informazioni.
Domani sabato 24 luglio, ultimo appuntamento della prima parte dello Stresa Festival con il giovanissimo pianista Alexander Malofeev, 20 anni.