1

arrivo Sabella3

VARZO - 14-07-2021 – Tra un paio di giorni si conosceranno i numeri della settima edizione del Rally 2Laghi-Rally dell’Ossola che nel fine settimana del 24 e 25 luglio renderà protagonista il Piemonte orientale “votato” ai motori. La gara indetta dalla NTT Rally Event in collaborazione con la scuderia New Turbomark è attesa da molti appassionati in quanto la pausa forzata del 2020 ha lasciato un vuoto da colmare da parte dei concorrenti affamati di rally.

Svelato il percorso, che come riportato sul sito di gara www.rally2laghi.it proporrà per due volte i tratti di Montecrestese, San Domenico Ski e Fomarco, non resta che attendere i nomi che proveranno a scalare le vette delle classifiche assoluta e delle varie categorie presenti; l’apertura agli equipaggi stranieri metterà ancora più pepe in una manifestazione che non può che vedere come favorito il pilota di casa Davide Caffoni, fresco della bella vittoria al Rally Lana e già vincitore di quattro delle sei edizioni sin qui disputate. Ad oggi le iscrizioni pervenute sono novanta.

 Da rally a nazionale e ritorno- La storia del Rally 2Laghi è breve quanto intensa. L’avventura della corsa piemontese inizia nel 2014 e deve il nome alla sua iniziale location: sede della prima edizione è infatti San Maurizio d’Opaglio e i due laghi che vengono accarezzati dal rombo delle vetture sono l’Orta ed il Maggiore. Si comincia come rallyday e Caffoni e Minazzi centrano il successo a bordo di una Renault Clio S1600; l’anno successivo la gara sale di livello e con validità nazionale ospita vetture più potenti: a livello di risultato però, la sostanza non cambia con i campioni uscenti che replicano su una Peugeot S2000. Il terzo anno è quello della svolta. La gara si trasferisce a Domodossola tornando al formato rallyday. Davanti ad uno straripante di pubblico amico, in piazza Mercato, Andrea Giudici ed Anna Fatichi prevalgono con una S1600; nel 2017, per la prima e sino ad ora unica volta… passa lo straniero: sono i bresciani Luca Tosini e Roberto Peroglio e primeggiare a bordo di una Renault Clio R3C. Il biennio 2018 e 2019 invece porta ancora la firma di Caffoni e Minazzi che centrano così il poker sempre grazie ad una Clio S1600. Con l’edizione 2020 annullata per Covid, ora si attende di rivedere in gara le vetture che, per la prima volta, concluderanno le proprie fatiche con l’arrivo a Varzo. Chi prenderà lo scettro del Rally 2Laghi-Rally dell’Ossola?

 Albo d’oro-

2014: Caffoni-Minazzi (Renault Clio S1600)

2015: Caffoni-Minazzi (Peugeot 207 S2000)

2016: Giudici-Fatichi (Renault Clio S1600)

2017: Tosini-Peroglio (Renault Clio R3C)

2018: Caffoni-Minazzi (Renault Clio S1600)

2019: Caffoni-Minazzi (Renault Clio S1600)

2020: non disputato