1

ss 659 domo formazza

DOMODOSSOLA – 14-07-2021 - Anche la Strada statale 659 “delle Valli Antigorio e Formazza” da Domodossola a Formazza tra i 40 itinerari ciclabili nel Belpaese suggeriti da Italia in Bici, Guida di Repubblica, in edicola dal 22 luglio.

La parte che riguarda il Piemonte e la Valle d'Aosta si concentra su 4 itinerari:

  • Strada statale 26 “della Valle d’Aosta”, da Montjovet a Saint Pierre
  • Strada statale 24 “del Monginevro”, da Susa a Claviere
  • Strada statale 28 “del Colle di Nava”, da Fossano a Ponte di Nava
  • Strada statale 659 “delle Valli Antigorio e Formazza”, da Domodossola a Formazza

Ad aprire la sezione è un racconto di Valerio Berruti: nato ad Alba nel 1977, ha una laurea in critica d’arte ed è un artista apprezzato a livello nazionale e internazionale. Tante le sue opere esposte dalla Biennale di Venezia a Tokyo, Tel Aviv e Johannesburg e tanti i progetti benefici tra cui "L’abbraccio più forte", realizzato durante il lockdown.

Nel corso della Guida, le aree per ciclisti e i riferimenti sul territorio per i cicloamatori si alternano tra le segnalazioni alle bellezze paesaggistiche e culturali, così come ai consigli sulle tipicità dell'enogastronomia, disegnando una esperienza a 360 gradi su percorsi compresi tra i 30 e gli 80 km di lunghezza. Agli itinerari seguono decine di consigli su dove mangiare, dove dormire e cosa comprare, con particolare attenzione alle strutture “bike friendly”, come gli hotel che hanno parcheggio per le bici, assistenza per ciclisti e colonnine di ricarica per le eBike. Ancora, ampio spazio ai punti vendita specializzati, dalle ciclofficine ai negozi di abbigliamento e accessori, fino agli showroom. Nel corso del volume, realizzato in collaborazione con Anas, numerosi sono i consigli tecnici per chi si prepara a una uscita su due ruote.

Come accennato, non mancano le testimonianze di volti noti, che propongono i loro consigli ai lettori; ad aprire il volume sono così i racconti di Linus, conduttore radiofonico e televisivo tra i più famosi in Italia e direttore artistico di Radio Deejay, e Francesco Moser, campione delle due ruote che ha vinto tra le altre competizioni il giro d'Italia nel 1984, tre Parigi-Roubaix, un campionato del mondo su strada ed uno su pista nell'inseguimento individuale, e che è oggi vitivinicoltore in Trentino. Ancora, in apertura di Guida una intervista a Davide Oldani, chef del ristorante stellato D'O, a Cornaredo, e grande amante delle due ruote.

A rendere ancor più unica la Guida è la copertina, disegnata per l'occasione dall'artista Mimmo Paladino.

(c.s)