1

oroscopo tempo giallo uomo

ALTO PIEMONTE- 01-01-2021 - Come ogni anno, il CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze) fa le pulci agli oroscopi dell'anno precedente. Il sodalizio, che da anni si batte per contrastare fenomeni paranormali e scienze occulte in questo anno più che mai ha avuto terreno facile nel rimarcare come la pandemia fosse rimasta fuori dalle previsioni astrologiche. "Non si parla di eventi particolarmente nefasti, mentre qualche generico accenno ad agitazione o disagio adesso viene reinterpretato come previsione della pandemia - si legge nell'articolo dedicato -. Attualizzando un vecchio proverbio, potremmo dire che del senno di poi son pieni gli astrologi".

Relativamente agli oroscopi “generalisti”, con le indicazioni generiche segno per segno, il CICAP rimarca "il consueto alternarsi di aspetti positivi e negativi (in cui ognuno può riconoscersi in base al cosiddetto “effetto Forer” studiato in psicologia), senza traccia di eventi che hanno messo a dura prova tutta la popolazione come la pandemia e le misure restrittive. In alcuni casi – come quello dell’astrologa ticinese Cloris Sciaroni sul settimane Cooperazione – sono stati previsti incontri durante i viaggi, in pratica impossibili per buona parte dell’anno".

Il CICAP riconosce che il suo annuale controllo non è un esperimento scientifico, in quanto è impossibile verificare tutte le previsioni pubblicate, pertanto "il controllo è semplicemente un modo per ricordare, in un periodo in cui l’astrologia gode di grande popolarità, le tante previsioni andate a vuoto".

Alcuni esempi. Previoni sull'andamento delle Borse completamente errate e sorti politiche anche, peraltro l'astrologa Grazia Mirti su Affaritaliani.it "non ha previsto eventi particolarmente drammatici per il 2020, precisando anche che - il fatto che si tratti di un anno bisestile non porta con sé alcun presagio negativo -”.
Previsioni sbagliate sulla Brexit, sulla rielezione di Trump e sulle nascite nella casa reale inglese tra gli altri esempi citati dal Cicap. E la pandemia? Molti astrologi hanno fallito, ma non tutti: "Del resto – spiega Stefano Bagnasco socio effettivo del CICAP e responsabile del gruppo di studio sull’astrologia – non indovinare neanche una previsione è difficile quanto indovinarle tutte".

"Due persone in particolare sembrano aver fatto centro con la pandemia - si legge nel sito CICAP -. La prima è il giovane indiano Abhigya Anand che in un video di una ventina di minuti, pubblicato su YouTube ad agosto 2019, fa riferimento a una malattia diffusa in tutto il mondo. Insieme a diversi conflitti internazionali, tra cui una guerra tra Iran e USA, mai scoppiata, al prezzo del petrolio alle stelle (per un certo periodo i futures sono stati negativi) e ad altri eventi mai accaduti. Più interessante il caso dell’astrologo francese Barbault, nato nel 1921 e scomparso nell’ottobre del 2019. In un articolo del 2011, Barbault analizza il rapporto tra congiunzioni planetarie ed eventi storici tra cui guerre, crisi economiche ed epidemie, ricostruendo varie correlazioni nella storia europea e concludendo con la previsione della possibilità di una pandemia intorno al 2020-21. [...] vale la pena sottolineare come si era da poco conclusa l’emergenza dell’influenza suina e su più fronti si discuteva di come la prossima grande pandemia fosse solo questione di tempo. Nello stesso periodo David Quammen ha scritto 'Spillover’, bestseller sull’origine animale di molte malattie umane. Insomma, il timore di una pandemia era nell’aria".

L'ARTICOLO COMPLETO QUI: https://www.cicap.org/n/articolo.php?id=279145