1

mercato domo covid nov 20

DOMODOSSOLA - Dal 23 maggio scorso l’Amministrazione

comunale, adottando misure specifiche di sicurezza diramate dal Governo e dalla Regione Piemonte ha, in una prima fase, dovuto disporre la modifica dell’assetto del mercato alimentare domese (comprensivo di quello agricolo), rispetto a quello istituito nel Piano Mercato adottato, per consentirne lo svolgimento.

Successivamente, a partire dal 6 giugno per gli stessi motivi, ha dovuto disporre la modifica dell’addetto del mercato non alimentare  tenendo in considerazione la localizzazione, le caratteristiche degli specifici contesti di centro storico ospitante il mercato ed una probabile ma non certa minore frequentazione dell’area mercatale a causa dell’emergenza covid. La modifica ha dovuto inoltre assicurare un maggiore distanziamento dei posteggi apportando un ampliamento dell’area mercatale su vie ed aree alternative, concordate con la Commissione consultiva del Mercato e con la Commissione consiliare permanente specifica, già utilizzate in casi pregressi di indisponibilità temporanea delle stesse.

Preso atto che i posteggi mercatali spostati da Via Galletti a causa dei lavori di rifacimento della via iniziati prima del lockdown sono stati allocati temporaneamente in corso Paolo Ferraris e nel frattempo, ai concessionari di posteggio, è stato proposto di ridurre i posteggi per un rientro in via Galletti, e considerato che nel frattempo l’Amministrazione Comunale ha approvato ulteriori progetti di abbattimento delle barriere architettoniche e di riqualificazione urbana relativi a piazza ex Carceri, Piazza Matteotti e Corso Paolo Ferraris, e che i lavori potranno iniziare verso la metà di novembre 2020, la giunta ha approvato l'atto d’indirizzo per il mantenimento temporaneo fino al 31 gennaio del 2021, dell’assetto modificato del mercato del sabato in conseguenza delle disposizioni nazionali attuali per l’emergenza Covid -19.    

La giunta ha deciso di mantenere l’ampliamento del Mercato, rappresentato nell’allegata rappresentazione grafica, in quanto l’assetto è risultato essere migliorativo rispetto al Piano Mercato vigente per la tutela della sicurezza sanitaria e dell’ordine pubblico, per la migliore fruizione nonché accessibilità di tutta l’area anche ai fini del miglioramento del servizio, perché essendo ampliato assicura un miglior deflusso dei consumatori e dei turisti tra le bancarelle e non da ultimo assicura una maggiore visibilità alle attività di commercio fisso.    

È stato inoltre dato mandato al Dirigente dell’area competente di riaprire contestualmente un nuovo tavolo di confronto con i soggetti interessati per la redazione di un piano di revisione delle aree di mercato, che si rende necessario a seguito dei lavori di rifacimento della pavimentazione stradale nel centro cittadino già eseguiti in corso F.lli di Dio, in via Garibaldi e in via Galletti e che si dovranno ancora eseguire in via Rosmini, in largo Madonna della Neve, in Piazza Tibaldi, in piazza ex Carceri e in piazza Matteotti, e di prevedere con atti successivi gli spostamenti e le riallocazioni che saranno necessari, fino alla conclusione di tutti i lavori di riqualificazione urbana. Ogni intervento modificativo del Piano Mercato vigente dovrà essere approvato dal Consiglio Comunale.