1

mappa vco iselle varzo stazioniVCO – 30-09-2020 -- Già da 1 anno

e mezzo si lavora al progetto Interreg V “Trenino verde della Alpi” alla cui guida sta la parte italiana, cioè la Regione Piemonte, mentre la controparte svizzera è rappresentata dal comune di Briga (Brig-Glis). La politica svizzera è -voluta dal popolo- quella di deviare il traffico merci dalla strada alla rotaia, ma finalmente anche il traffico viaggiatori riceverà nell’Ossola i miglioramenti già previsti e a lungo attesi. Con un finanziamento totale di 237,5 milioni di euro, di cui più del 50% viene pagato dalla Svizzera, vengono rinnovati tutti gli impianti -ancora degli anni 1960- nelle stazioni di Rete ferroviaria italiana di Iselle di Trasquera, Varzo e Preglia e portati agli standard di una ferrovia moderna. Altri lavori sono previsti fino a Novara.
 
Vengono cambiati i vecchi marciapiedi e per i passeggeri ci saranno sottopassaggi per arrivare comodi e sicuri ai trenini verdi TVA. Grazie all’allacciamento con nuovi scambi, si faciliterà il viaggio dei treni e si potrà aumentarne il numero, tanto che si potrebbe già pensare al cadenzamento di un’ora dei treni TVA.
Sarà un grande vantaggio per il turismo nel luogo, per i “frontalieri” e come esempio per tutta la mobilità nella provincia.
 
Siccome ogni buon progetto ha anche un buon padre, vogliamo qui ricordare il già Consigliere agli Stati, Michel Béguelin del Canton Vaud, che già nel lontano 2001 aveva presentato al Consiglio Federale una mozione nel senso di questo rinnovamento. Béguelin dava grande importanza al miglioramento dei collegamenti ferroviari attraverso il Vallese ed il Sempione per l’Italia e da allora si è sempre battuto per questo, insieme a Ouestrail, l’organizzazione lobbistica dei Cantoni Occidentali, la cui assemblea 2019 aveva già visto la partecipazione del Presidente della Provincia Arturo Lincio, che a sua volta quest’anno coinvolgerà anche il competente Assessore Regionale piemontese Marco Gabusi.
L’ingaggiamento di Beguelin ha dunque portato frutti: l’allora previsto credito di 50 milioni di euro è stato aumentato da parte Svizzera a 134. La Provincia Vco, grazie al progetto Interreg è, da un anno, membro di Ouestrail e partecipa insieme ai lavori: “l’unità fa la forza” anche se talvolta una buona cosa ha bisogno di molto tempo!
 
Walter Finkbohner