1

tanza trocadero consolle protesta

DOMODOSSOLA- 24-08-2020-- Un cuscino gonfiabile,

una sdraio e tanta determinazione. Dj Tanza, Tiziano Tanzarella, proprietario della storica Discoteca Trocadero di Domodossola, unico locale di questo tipo rimasto in tutto il Vco, da stamane ha inscenato una protesta clamorosa contro le disattenzioni che il Governo italiano sta facendo nei confronti dei gestori delle discoteche, costrette a chiudere ma senza avere indennizzi,come avviene per praticamente tutte le altre categorie commerciali.

La protesta di Tanza vuole muovere le acque, lui la definisce "ghandiana", ed arrivare sino a chi ha le leve del potere in mano: "Vorrei spiegare a quattr'occhi, viso a viso, le nostre ragioni", dice Tanza, che crede che a Roma non sappiano davvero le enormi spese fisse che hanno i gestori dei locali, per il Trocadero si parla di 5 mila euro al mese. Oggi qualche primo politico si è fatto sentire, il presidente del Piemonte Alberto Cirio, l'eurodeputato ossolano Alessandro Panza, ma per avere effetto e poter spiegare le sue ragioni, Tanza vuole parlare con qualcuno che sia a Roma, e della colazioni al governo, non all'opposizione.

Per farlo è disposto a restare chiuso in consolle, in diretta Facebook, per giorni. Per passare il tempo, visto che non può metter musica per problemi di diritti d'autore sulla piattaforma social, scrive mail o telefona a giornalisti di testate nazionali, ha già parlato anche con Striscia la notizia, e locali. E "riceve" i suoi tantissimi amici, che con commenti sui social, ma anche di persona con una breve visita al Trocadero, lo stanno sostenendo moralmente. La ragione è dalla sua, ora bisogna solo farlo sapere a chi di dovere.

Ecco la videointervista: