1

domo borgo cultura notte chiossi

DOMODOSSOLA -05-03-2020-- I gruppi di minoranza, PD,

Movimento 5 Stelle e lista civica, insieme al la lega e a Forza Italia hanno chiesto all’amministrazione comunale di non applicare per questo bilancio la tassa di soggiorno. L’assessore al Bilancio, Angelo Tandurella, ha dichiarato che incontrerà le categorie degli albergatori per spiegare il perché di questa scelta e valuterà poi la situazione. Si tratta di una scelta dell’esecutivo Pizzi che prevede un’entrata per il bilancio 2020 di 60 mila euro che dovrebbero diventare 75 mila nel 2021. Sull’emergenza del Coronavirus si sono sofferti gli interventi dei vari gruppi consiliari. Si è poi discusso anche sui dati reali del turismo dividendo quante vengono a Domodossola per lavoro, come i medici gettonasti e quanti della società Trenitalia o chi ha avuto la cattedra per insegnare. Bisognerebbe fare una differenza fra i turisti veri e queste persone. Poi anche la tassa dovrebbe essere differenziata fra hotel e altri tipi d’attività. “In fase di bilancio approveremo il regolamento per l’applicazione della tassa - dice Gabriella Giacomello capogruppo della lista del sindaco - ma la tassa sarà posticipata al 2021”.