foto 3 copia

BORGOMEZZAVALLE - 06-01-2020 - Un inno

alla tradizione perduta a Seppiana nella chiesa di Sant'Ambrogio, dove alle 15 si terrà la sacra rappresentazione detta "del Gelindo", dal personaggio che la introdusse nel '700.
Gelindo è il pastore che nel giorno di Natale arriva per primo alla capanna di Betlemme e offre aiuto a Giuseppe e Maria. Gelindo in questa rappresentazione commenta in dialetto con battute vicende e personaggi dell'anno appena trascorso, passando dal suo ambiente alpino in cui vive alle strade della Palestina. Tutti gli abitanti si trasformano in qualità di attori e comparse.
Una rappresentazione che è scomparsa nell'Ossola e in tutto il Piemonte, ma rimane ancora salda a Seppiana.

Il programma:
Ore 10.00 - Santa Messa

Ore 12.15 - Pranzo del Gelindo, Ristorante "Da Monia" (ex salone polifunzionale)

Ore 15.00 - "Il Gelindo", recita nel dialetto locale nella magnifica cornice della chiesa patronale di Sant'Ambrogio con incanto delle offerte

Ore 19.00 - Cena tradizionale a base di pietanze tipiche al prezzo di € 5,00 (bevande escluse), a seguire serata danzante.