1

333px Andrea Testore Fonte pagina facebook Lo scaffale 300x300

TOCENO - 11-10-2019 -  In occasione

del decennale del Premio Letterario Internazionale Andrea Testore - Plinio Martini - Salviamo la Montagna verrà inaugurata sabato 12 ottobre alle ore 11 presso il salone parrocchiale di Toceno la mostra "Andrea Testore. Maestro, politico, innovatore. Salviamo la montagna guardando il futuro" che rimarrà aperta nei fine settimana fino al 9 novembre 2019.
Sempre sabato 12 ottobre a Toceno presso la sala polifunzionale, alle ore 15 si terrà la cerimonia di premiazione della decima edizione del Premio letterario. Le premiazioni dei vincitori nelle varie sezioni (narrativa, emigrazione, poesia e giornalismo) vedranno la partecipazione degli Amici della Montagna che conferiranno il premio "Amico della Montagna 2019".
La giuria del concorso dedicato al benefattore vigezzino Andrea Testore e allo scrittore valmaggese Plinio Martini, ha comunicato la classifica dei vincitori delle quattro sezioni del premio nato in Valle Vigezzo per iniziativa di Benito Mazzi e poi esteso alla Svizzera. I giurati, presieduti dal prof. Alessandro Martini, ex docente di letteratura italiana all'università di Friburgo, hanno decretato Adele Ariola di Domodossola come vincitrice della sezione dedicata alla narrativa che quest'anno ha riscosso un ottimo successo di partecipazione. Il secondo classificato è Moreno Bianchi, del Canton Grigioni insieme al ticinese Nadir Signori. Terza é l'ossolana Maria Pia Pallotta.
Come vincitrice dei componimenti poetici è stata indicata Rita Vecchi di Druogno, seguita da Fabiola Dattrino di Bellinzona, davanti alla verbanese Maria Cristina Pasquali, Lorenzo Spurio di Jesi e all'altro vigezzino Giacomo Ielmoli.
Per la sezione del giornalismo si è distinta la proposta legata al turismo montano di Marco Travaglini, (ex consigliere della regione Piemonte), mentre Rita Boini, giornalista dell'Umbria, si è classificata al secondo posto con uno studio su Facebook come opportunità per una rinascita della montagna. Terzo Giampiero Vergano di Re. Infine per le ricerche sull'emigrazione primi classificati ex aequo, il verbanese Carlo Bava e Sergio Di Benedetto, di Vedano Olona. Seconda classificata la vigezzina Lorella Giorgis e terza Sonia Galli di Lugano.

Elisa Pozzoli