1

pollini maurizio

STRESA – 02.09.2019 – È uno dei più grandi interpreti

viventi del pianoforte, un maestro con una lunghissima carriera che a Stresa manca da quasi mezzo secolo. Dopo l’esibizione del 1970, Maurizio Pollini questa sera sarà di nuovo ospite dello Stresa Festival con un concerto eccezionale. Settantasette anni, milanese, figlio di una musicista e a sua volta padre di un pianista, Pollini propone un programma incentrato su tre autori in particolare, suonando i Tre Intermezzi dell’op. 117 di Brahms, e le ultime due sonate per pianoforte di Beethoven n.31 op. 100 e n. 32 op. 111. A fare da intermezzo “…sofferte onde serene…”  di Luigi Nono, per pianoforte e nastro magnetico, scritta nel 1976 e dedicata a Maurizio e Marilisa Pollini,  particolarmente preziosa e di rara esecuzione. Lo spettacolo si tiene al Palacongressi con inizio alle ore 20,30 e fuori abbonamento. Il biglietto è in vendita a 70 euro. Info su www.stresafestival.eu.