1

FB9A097E 345B 4976 AD3A 33B8A83265F9

S.M.MAGGIORE- 21-08-2019- Dopo l' apertura di festivaldi lunedi  19 agosto con lo scrittore Marco Albino Ferrari e il geografo Franco Michieli, il protagonista della serata di ieri di Sentieri e Pensieri è stato l'ex presidente della Lombardia Roberto Maroni, segretario federale della Lega Nord dal 2012 al 2013. L' incontro molto partecipato con l' ex ministro si ė tenuto, anziché in piazza Risorgimento, a causa del maltempo, all' interno del teatro comunale di Santa Maria Maggiore. Maroni in dialogo con la giornalista Cristina Pastore, ha presentato il suo libro " Il rito ambrosiano. Per una politica della concretezza" (Rizzoli) , frutto della sua lunga esperienza politica come ministro per due legislature e governatore della regione lombarda. Lumbard sin dalle origini, uscito al termine del suo secondo mandato dall'agone politico, Maroni ha scritto questo libro in cui argomenta la metaforica contrapposizione tra il concreto rito ambrosiano e la lunga e paludosa liturgia romana, rimando ai riti bizantini dei palazzi del potere di quella un tempo definita "Roma ladrona". Sul governo gialloverde, caduto proprio ieri, Maroni, incalzato dalle domande della giornalista, si è dichiarato sorpreso rispetto all’ultima mossa salviniana: “ è uno bravo con grande istinto, ma ha lasciato tempo agli altri per la contromossa” ha detto di Salvini. Partendo dalla storia dell’UOPA, Maroni ha sottolineato come loro erano duri e puri e gli altri lusingati dalle manfrine romane, loro pensavano solo al popolo italiano. Ha parlato della vita al ministero e dei buoni rapporti con l’attuale sindaco di Milano, Beppe Sala. La manifestazione proseguirà, sperando nel bel tempo nell’usuale salotto della piazza di Santa Maria Maggiore, sino a domenica 25 agosto con tante altre presentazioni di libri e incontri con gli autori.

Elisa Pozzoli