1

craveggia volorio estate 19 canova mix

CRAVEGGIA_ 05-08-2019- Ieri pomeriggio una quarantina di soci

e simpatizzanti dell' Associazione Culturale Canova hanno preso parte alle visite guidate dall' architetto Paolo Volorio, di alcune delle più belle ville del borgo di Craveggia, nell'ambito della seconda edizione di "Bienvenus à Craveggia" . Dopo tre anni dalla prima edizione, una nuova ed insolita visita nell'affascinante paese degli alti camini, e delle particolari dimore storiche di famiglie vigezzine che in epoche passate hanno fatto fortuna Oltralpe. Come i Mellerio, dinastia di gioiellieri le cui porte dell'imponente villa di famiglia sono state aperte per consentirne la visita.   Olivier Mellerio, che dirige l'associazione delle più antiche orificerie d' Europa, ha accolto gli ospiti nella sua dimora avita.   " Abbiamo visitato oltre  Casa Mellerio, anche Casa Borgnis, Casa Cimoli dove abbiamo ammirato la sala bassa dipinta dal Borgnis, per concludere la visita presso Villa De Witzel a Prestinone" spiega Volorio. Maurizio Cesprini, segretario di Canova, illustra i prossimi progetti: " per quanto riguarda le attività didattiche abbiamo accolto un gruppo di studenti del Politecnico di Torino, tredici studenti di varie nazionalità per un corso sul tema di architettura in pietra, della durata di dieci giorni. A fine agosto accogliamo un gruppo dal Giappone per un corso sui terrazzamenti. Non dimentichiamo il Bando della Fondazione Comunitaria del VCO col quale abbiamo intrapreso una serie di attività legate al tema degli isolamenti in calce e canapa. Sono stati coinvolti sia tecnici locali sia il Politecnico di Torino. Si è appena conclusa un'attività con il Politecnico di Milano: sono state rilevate alcune Cappelle della Via Crucis del Sacro Monte Calvario con la tecnica del rilievo tridimensionale".