1

fornara mostra poscio 19

DOMODOSSOLA- 24-05-2019- "Carlo Fornara. Alle radici del divisionismo

1890-1910" è la mostra inaugurata oggi pomeriggio a Casa De Rodis , che celebra il grande maestro vigezzino nel cinquantesimo dalla sua morte e si potrà visitare fino al 20 ottobre 2019. L'inaugurazione è stata preceduta in  Cappella Mellerio dalla presentazione della mostra da parte di Paola Poscio, della figlia Stella Poscio e della curatrice Anne Paul Quinsac. La mostra promossa da Collezione Poscio in collaborazione con AsiloBianco e sostenuta da Compagnia di San Paolo e Fondazione Comunitaria del Vco presenta gli esiti più alti e innovativi della pittura di Carlo Fornara: nei due decenni tra Ottocento e Novecento, trentacinque dipinti ad olio e sedici disegni delineano l'intenso percorso creativo dell'artista, dalla formazione vigezzina sotto la guida del geniale maestro Enrico Cavalli, fino all'incontro  con Giovanni Segantini e alla sperimentazione divisionista con l'elaborazione di un linguaggio e di una tecnica  personale capace di raffigurare sulla tela la poesia e insieme la forza  stessa della natura. Tra le opere esposte anche un quadro ritrovato pochi giorni fa dalla Polizia perché sottratto nel 2004 alla famiglia Poscio durante un furto. Si tratta dell'olio su tela intitolato " La sorella Marietta davanti alla chiesetta del Lazzaretto a Prestinone".   Nelle opere in mostra compare spesso l'amata Valle dei Pittori ma il quadro   " L'aquilone" con la sua visione panica della natura, si può definire un tributo al maestro Segantini.   Ad un' opera del Fornara le cantine Garrone hanno dedicato un'etichetta d'autore sulle bottiglie del Prunent. Marco Garrone ha presentato l'etichetta tratta dal quadro " Dalla vetrina del mio studio" che rappresenta la vista dello studio del pittore a Prestinone. Inoltre è stato presentato il progetto " Carnet de Voyage" nato dalla collaborazione con l' associazione Asilo Bianco creata dall'artista Enrica Borghi. Scopo del progetto far rivivere oggi un'esperienza del fare arte legata al territorio così come l' ha vissuta Fornara cento anni fa.

Elisa Pozzoli

Foto e video di Ale Velli

 

 

 

 

 

 

IMG_6704.JPGIMG_6709.JPGIMG_6720.JPGIMG_6717.JPGIMG_6710.JPGIMG_6721.JPGIMG_6722.JPGIMG_6714.JPGIMG_6716.JPGIMG_6719.JPGIMG_6715.JPGIMG_6718.JPGIMG_6705.JPGIMG_6711.JPGIMG_6725.JPGIMG_6724.JPG