1

Opera Raba Rama

NOVARA – 11-04-2019 - Attesa per la diciottesima edizione del premio nazionale d’arte “Città di Novara”. La rassegna di arte contemporanea tornerà al Castello Visconteo Sforzesco a giugno.

Dal 9 al 16 giugno nelle sale del Castello saranno esposte le opere degli artisti vincitori della scorsa edizione (Laura Marello, Michele Berlot, Stefano Fontana, Pietro Messina, Gianmarco Pulimeni, Schiavoni Francesca, Rinaldo Degradi, Giancarlo Laurenti, Antonio Fumagalli, Paolo Lo Giudice) e dei finalisti dell’attuale. Completa il programma espositivo una mostra in omaggio degli artisti scomparsi che hanno dato lustro al novarese (Edmondo Poletti, Urano Palma, Angelo Bozzola, Luigi Parzini, Bruno Polver, Uldino Desuò, Osvaldo Provvidone). A corollario un bouquet di incontri, performance ed eventi, tra cui “L’incontro con l’arte”, che prevede l’assegnazione del riconoscimento ad un personaggio di spicco del panorama internazionale (premio che in passato è andato a Michelangelo Pistoletto, Mimmo Rotella, Gillo Dorfles, Ugo Nespolo, Omar Ronda, Marco Lodola, Giacomo Soffiantino, Enrico Colombotto Rosso, Elidon Xhixha, Stefano Zecchi, Fondazione Salvatore Fiume e Fernando de Filippi). Tale riconoscimento alla carriera artistica sarà assegnato per la prima volta ad una donna, Rabarama, nome d’arte di Paola Epifani, scultrice nota per le sue creature ibride con la pelle decorata da simboli, lettere e geroglifici.

L’evento, a cura del direttore artistico Vincenzo Scardigno, è promosso dal Comune di Novara, Fondazione Castello e Associazione Artistico Culturale Art Action, ed è patrocinata già dalla primissima edizione dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Piemonte, Provincia di Novara ed Agenzia per la Promozione Turistica Locale della Provincia di Novara. “Nel corso degli anni – ricorda l’assessore alla Cultura del Comune di Novara, Emilio Iodice – il Premio ha acquisito innegabile autorevolezza a livello nazionale, contribuendo a promuovere con la qualità degli artisti anche il nome di Novara”.