1

Cannot find sampledata/carnevale_domo_2019_profumo subfolder inside /var/www/visitvco/images/articles/sampledata/carnevale_domo_2019_profumo/ folder.
Admiror Gallery: 5.1.1
Server OS:Apache/2.4.38 (Ubuntu)
Client OS:Unknown
PHP:7.1.26-1+ubuntu14.04.1+deb.sury.org+1

carnevale domo 19 mix profumo mostra

DOMODOSSOLA- 23-02-2019- Il Comitato Pulenta e Sciriuii accompagnato dall'allegria delle bande svizzere "Pampers " e " Rafijfager Brig" ha presentato questa mattina in Piazza Chiossi alla presenza del Togn e della CIA 2019 il profumo che la dottoressa Valeria Tantardini ha dedicato alla storica coppia del Carnevale domese. L'idea del profumo è nata  nel quartiere Motta  il quartiere di Togn, in quella che fu Contrada S.Agata, ora Piazza Chiossi dove troneggia Palazzo Bianchetti divenuto sede dell'erboristeria Tantardini.   " Il Profumo della Cia è evocativo dei sentori di erbe, fiori e frutti raccolti attorno al Borgo di Domodossola dall'affascinante giovane Cia di Briona, mentre il profumo del Togn è un  maschile dalle note legnose evocative degli aromi portati da luoghi lontani nel Mercato del Sabato e dei legni dei balconi dell'umile casa del Togn della Motta" ha spiegato Valeria Tantardini. Alla presentazione della fragranza, che la coppia ha ricevuto in omaggio ha fatto seguito il taglio del nastro presso Casa del Podestà, della mostra del libro " Il Togn e la Cia sposi tra le antiche mura" di Roberto Riccioli con illustrazioni di Eleonora Perretta.  In esposizione i pannelli con le illustrazioni del libro, i disegni realizzati dai bambini delle scuole elementari domesi ispirati alla storia del Togn e della Cia, le foto d'archivio delle edizioni storiche del  Carnevale domese e il video realizzato dai ragazzi dei Licei del Rosmini International Campus. " Ho messo a disposizione la parte interrata della Casa del Podestà  visto che la vocazione  di questa casa è quella di essere un luogo di cultura e valorizzazione  del territorio. L'iniziativa è finalizzata a far conoscere la tradizione ai ragazzi delle elementari quindi l'idea  che la cultura venga trasmessa penso sia il fine più nobile delle attività culturali e merita di essere valorizzata " ha spiegato Massimo Palazzi, proprietario di Casa del Podestà.   La mostra sarà  aperta  al pubblico sabato 2 e domenica 3 marzo dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 alle 18.30.

Elisa Pozzoli

Foto e video di Ale Velli

 

 

 

 

 

 

 

banner calcio cerca