1

Marco Sacco Portrait Uovo e occhiolino Bassa Defiizione 2

MERGOZZO-14-11-2018-Lo “chef d’acqua dolce” approda nella cucina di “Identità Golose Milano”. Da oggi a sabato, protagonista del nuovo hub di via Romagnosi, è il bistellato Marco Sacco (foto), patron del ristorante “Il Piccolo Lago” di Fondotoce e, da poche settimane, guru di “Piano 35”, il ristorante in cima al grattacielo di Intesa Sanpaolo a Torino. Con un menu capace di narrare la magia di un territorio che riesce a comprendere i laghi, i monti e le valli circostanti fino ai confini con la Svizzera e la pianura delle risaie, Sacco ha deciso ora di conquistare il pubblico milanese con la sua raffinata creatività e il suo innato spirito di avventura, portando a tavola materie prime e preparazioni che esprimono il meglio del suo Piemonte e del suo sguardo sul mondo. “Voglio portare le meraviglie culinarie dei laghi nella città di Expo. La formula di Identità Golose Milano, poi, è perfetta per raccontare la migliore cucina italiana e internazionale, in un’atmosfera accogliente e contemporanea al tempo stesso, che mette in primo piano il nostro lavoro di ricerca e sperimentazione”.

Nel menu “il Topinambur”, cucinato in tre consistenze, con grano saraceno, olio al prezzemolo e polvere di tartufo, i “Bottoni di cipolla bionda e spuma di Bettelmatt”, dove trionfa il re dei formaggi d’alpeggio, “la Trota di lago, prato di crescione e ribes fermentato” e, a chiudere le danze, “Fieno”, dessert al cucchiaio con gelato al fieno, frangipane di mirtilli, crema mou e gelatina di lavanda.