1

Artist s impression of LISA Pathfinder4

OMEGNA- 19-10-2018- Si intitola In viaggio a caccia del “Sole Nero” il primo appuntamento di UVTS, ciclo di conferenze a tema astronomico organizzato a Omegna da Stefano Savina, appassionato concittadino che, anche quest’anno, si è speso per portare un pezzo di cielo in terra a studenti e appassionati della materia.

Patrocinato dal Comune di Omegna e dall’APAN, l’Osservatorio Astronomico Galileo Galilei di Suno (NO), il nuovo ciclo di conferenze si aprirà eccezionalmente domani sera con un intervento a cura di Alberto Villa. Già presidente dell’Associazione Astrofili Tethys fondata nel 1987 a Rivazzano (PV), e attuale presidente e responsabile delle Sezioni Spettrografia, Eclissi e Astroturismo, e Pianeti Extrasolari della Associazione Astrofili Alta Valdera, fondata nel 2004 nel comune pisano di Peccioli, sarà proprio Villa a farci rivivere l’emozionante eclisse totale di Sole verificatasi il 21 agosto 2017.

“Quella – come spiegato da Villa stesso – è stata la decima eclissi totale di Sole, dopo la prima che ho avuto il privilegio di osservare il 26 febbraio 1998 ad Aruba, nelle Antille Olandesi. Ogni volta si è trattato di un’esperienza unica, irripetibile e altrettanto imperdibile”.

Di questo e dei prossimi appuntamenti con il Sole Nero, previsti il 2 luglio 2019 e il 14 dicembre 2020 in America del Sud, si parlerà nell’incontro di sabato 20 ottobre alle ore 21, presso il Teatro Oratorio Sacro Cuore di Omegna. Grazie alla generosità del Prevosto della nostra città, Don Gianmario Lanfranchini, le conferenze del ciclo Un Venerdì Tra le Stelle, si succederanno fino alla prossima primavera.

“Saranno sette in tutto gli appuntamenti a cui gli amici di UVTS invitano i cittadini di tutte le età con la promessa di un viaggio meraviglioso nell’immaginifico spaziale – ha sottolineato Sara Rubinelli, Assessore Comunale alla Cultura e all’Istruzione –. Dopo il successo di pubblico e il riscontro favorevole delle Scuole del territorio abbiamo accolto con gioia e sostenuto anche economicamente la richiesta di patrocinare una rassegna che, ne siamo certi, continuerà a crescere anche nei prossimi anni”.