1

draghi omegna

OMEGNA- 11-10-2018- Sabato 13 e domenica

14 ottobre Omegna diventerà la capitale mondiale dei draghi: una sorta di Jurassic Parc, ma reale, con tanto di draghi in movimento, da osservare a bordo dei motoscafi, Accademia di Dragologia, laboratori, mostre ed aree espositive a tema. 

L'evento è organizzato dallo Staff di grottadibabbonatale.it - uno dei più grandi eventi del Natale in Italia che durante l'anno organizza appuntamenti molto originali per tutta la famiglia.

"Il lago d'Orta è da sempre il lago dei draghi" - commenta l'ideatore dell'evento, Antonio Longo Dorni - "ci siamo chiesti dove si fossero nascosti, una volta allontanati da San Giulio che qui edificò la sua centesima chiesa, e dopo una lunga ricerca li abbiamo scovati sulla sponda occidentale del Lago, tra Omegna e Oira". 

Saranno presenti i migliori esperti di "draghi" a livello internazionale, a partire dalla mostra di disegni fantasy di Ciruelo, disegnatore argentino soprannominato “El Señor de los Dragones” e tra i maggiori autori fantasy contemporanei. 

Presenti con le proprie opere anche gli artisti italiani Giorgio Rava e Bruno Testa, mentre per la prima volta una mostra sarà dedicata allo studio "scientifico" dei draghi, per spiegare perchè i draghi volano o sputano fuoco.L'inaugurazione dell'area mostra è prevista sabato 13 alle ore 11,00. 

Ma la parte più avventurosa sarà sicuramente il safari fotografico in motoscafo, della durata di mezz'ora, con motoscafi da 30 posti, sul lago d'Orta che da secoli è famoso proprio per i draghi. A bordo un eccentrico "dragologo" guiderà i visitatori, equipaggiati con "cappello ignifugo" e binocolo da esploratore. 

Il percorso inizia al Forum di Omegna, dove in collaborazione con il Parco della Fantasia Gianni Rodari, si terranno le lezioni dell'Accademia di Dragologia, con tanto di libretto universitario e prova di coraggio finale: specchiarsi direttamente nell'occhio di un drago. 

Il superamento della prova darà diritto al conseguimento del Brevetto Internazionale di Dragologia, che consentirà ai dragologi di utilizzare i segreti dei draghi per i progressi dell'umanità e dei draghi.
I draghi non sono infatti presentati come nemici, ma creature da conoscere meglio ed apprezzare: magari incontrando scienziati o maghi, lungo il corso della Nigoglia, un mondo di per sè al contrario, dal momento che il torrente, unico nell'arco alpino, scorre al contrario, da Sud a Nord.

A teme anche l'area ristoro a cura dell'associazione omegnese Ablo, che proporrà il banchetto dei draghi, mentre la parte attoriale sarà curata da attori professionisti dei grandi teatri milanesi, già interpreti alla Grotta di Babbo Natale di Ornavasso. 

L'evento è patrocinato dall'Assessorato alla cultura della città di Omegna ed è stato ideato da Antonio Longo Dorni, che da anni si occupa di originali eventi di edutainment - tra i quali, a breve, dal 17 Novembre anche la Regina dei Ghiacci a Macugnaga e la Grotta di Babbo Natale ad Ornavasso.

Per partecipare al safari fotografico con viaggio in motoscafo a caccia di draghi è necessaria la prenotazione on line sul sito www.lagodeidraghi.it : i biglietti (on line ad euro 14,00) per la domenica sono quasi esauriti mentre per il sabato c'è ancora qualche disponibilità. 

Senza prenotazione sarà comunque possibile visitare l'area dell'Accademia di Dragologia,le mostre, i laboratori e le aree gioco, con i giochi in legno dei twergi.