1

guitar

LESA - 31-07-2018 - Un chitarrista azero a Lesa per la “Gmi”.  Ha preso il via lo scorso 27 luglio e andrà avanti fino al 25 agosto -con tappa questa sera a Lesa- il Festival “LagoMaggioreMusica”, promosso dalla Gioventù musicale d’Italia (Gmi). Giunto quest’anno alla 24esima edizione, prevede 16 concerti distribuiti in diversi paesi del Lago Maggiore. Al centro, musica classica, jazz e folk. A esibirsi, come ovvio, sono giovani e talentuosi musicisti, provenienti da ogni angolo del mondo, tra cui il Giappone. Ogni concerto offrirà allo spettatore la possibilità di scoprire splendidi luoghi d’arte presenti sul territorio, in un dialogo poetico tra musica e arte. Citiamo, per esempio, l’Eremo di Santa Caterina del Sasso, monastero a strapiombo sulla sponda lombarda del Verbano, nel Varesotto, o l’abazia di San Donato a Sesto Calende, da dove venerdì scorso è iniziato il Festival.

Alle 21 di questa sera, al Santuario della Madonna di Campagna di Lesa, si esibirà il chitarrista azero Rovshan Mamedkuliev, vincitore di più di 25 concorsi tra nazionali e internazionali. Giovedì 2 agosto, a casa Usellini ad Arona, sarà la volta del quintetto a plettro “Giuseppe Anedda”, ensamble nato per rendere omaggio al grande mandolinista. Via via fino alla chiusura, sabato 25 agosto, a Palazzo Perabò di Cerro di Laveno col “Quintetto 'Bislacco'”. Biglietti interi a 12 euro, ridotti a 10 (over 65, under 25), gratis bambini fino a 14 anni. Info: www.jeunesse.it.