1

beatles

BELLINZONA - 22-07-2019 - Compiono 18 anni, e dunque diventano maggiorenni i "Bellinzona Beatles Days". Tre giorni rock organizzati dalla Fondazione del Patriziato di Bellinzona che dal 2 al 4 agosto tornano ad animare la cittadina lacustre con atmosfere anni '60, ospiti musicali e il reiterato omaggio al quartetto di Liverpool del quale, in questo 2018 il mondo celebra il 50ennale del "White album", una pietra miliare della storia della popular music.

Si comincia giovedì 2 agosto, anticipazione dell'evento vero e proprio con un aperitivo rock al Bar Viale con il supporto musicale della band ticinese Tree Size.
Sarà però venerdì che la manifestazione entrerà nel vivo. In programma il doppio concerto de la Premiata Forneria Marconi (Pfm) e Ricky Gianco, una serata all'insegna del rock e del "progressive" made in Italy e di alcuni dei protagonisti di quegli anni "formidabili". Per la cronaca Gianco - come lui stesso racconta con rammarico - avrebbe dovuto aprire il celebre concerto dei Beatles al velodromo Vigorelli di Milano, ma rifiutò. Era il 1965. (biglietti e info su questi concerti su www.biglietteria.ch).
E passiamo alla vera serata tributo ai Beatles, evento gratuito che vedrà sul palco di piazza del Sole alternarsi i Beatlestory, famosa tribute band che ripercorre l’intera storia dei "fab four" dal ‘62 al ‘70 (ore 23); il trio acustico The Treatles (ore 21.15); quindi i ticinesi Instant Karma, con un repertorio accentrato soprattutto su John Lennon (ore 20.30) e il più conosciuto beatlesofilo del Continente: il bresciano Rolando Giambelli (ore 19.30).